La Crisi.

ho spesso sentito su questo forum persone parlare di crisi, e ho pensato:" se chiedessi sul forum -cos'è la crisi?- l' 85% delle volte non riceverei una risposta degna". cosi mi sono detto: " provo a spiegarla io!" e cosi eccomi qua.
la crisi è ormai una cosa vecchia, fu concepita a meta dello scorso decennio circa, era il periodo delle rivoluzioni tecnologiche, le azioni di facebook, google, apple, microsoft andavano a ruba, questo fenomeno è chiamato "bolla azionaria": quando si comprano un sacco di azioni di una azienda è come una bolla, e certe persone "scommettevano" su quando questa enorme bolla fosse scoppiata, un giorno (non ricordo quando precisamente) questa bolla scoppiò, e la borsa crollò. allora tutti i piccoli investitori persero i loro soldi e chi aveva i soldi delle "scommesse" sulle bolle smise di rischiare, la societa attuale basata sul capitalismo sarebbe fallita se nessuno avesse piu investito, cosi il presidente degli stati uniti lancio un messaggio in tv: "investite i vostri soldi nel mercato immobiliare, aprite un mutuo (mutuo=
presso una banca" cosi l economia riprese a girare, tutti aquistavano case aprendo mutui presso le banche e i valori delle case lievitavano. e qui pausiamo un momento. vi faccio un esempio per farvi capire: billy e la sua famiglia sono dei piccoli investitori, e vanno a fare il mutuo come gli ha detto il presidente, e mutuarizzano una casa del valore di 10.000 €, il valore della casa aumenta, perche la richiesta aumenta (leggi dell'offerta e della richiesta) e quindi la casa vale 16.000. billy acquista una macchina con i soldi della banca, perche la garanzia che e la casa vale i 6.000 euro del suv in piu, i prezzi continuano ad aumentare, billy va al ristorante e al cinema coi soldi della banca e cosi via. e i valori continuano a lievitare, finche finiscono i soldi alla banca, la banca pignora a billy la casa, che siccome non ha ancora finito di pagare il mutuo da alla banca una casa che vale la meta, e la banca senza piu soldi fallisce, e se conoscete lo schema del economia saprete che se fallisce una tassello di esso crolla tutto, infatti la crisi, da immobiliare che era si espande a tutto, allo stato, che non ha i soldi per pagare il debito pubblico, alle famiglie, senza piu soldi per le cene e il cinema, le fabbriche, senza piu prestiti per acquistare materiali e pagare gli operai.
se non avete capito qualcosa o volete correggere/aggiungere qualcosa fate pure!

inviato. (you don't say!!) (Modificato 05/02/2014, 15:19 da JohnnoNonno.)
"A profund text goes here"
 
                                       
Grazie=REP
Se volete il vostro banner qui, scrivetemi un pm!


Id Minecraft & skype: JohnnoNonno
Secondo me la crisi è un problema nella nostra mente e di quelli che abbiamo attorno, non un problema fisico; perchè (secondo me) la crisi reale non esiste.
non c'è un "secondo me" purtroppo, aziende che falliscono, persone licenziate e piene di debiti. non sono psicologiche.

inviato. (you don't say!!)
"A profund text goes here"
 
                                       
Grazie=REP
Se volete il vostro banner qui, scrivetemi un pm!


Id Minecraft & skype: JohnnoNonno
05/02/2014, 15:49JohnnySoul ha scritto: non c'è un "secondo me" purtroppo, aziende che falliscono, persone licenziate e piene di debiti. non sono psicologiche.

inviato. (you don't say!!)

Si, in quel caso non ci sono solo 2-3 persone "malate", ma milioni.
no no, la crisi si sente, ti basta accendere la radio sul canale giusto, oggi ai SIMPSON hanno fatto un omaggio a tutte le aziende fallite d'america.

inviato. (you don't say!!)
"A profund text goes here"
 
                                       
Grazie=REP
Se volete il vostro banner qui, scrivetemi un pm!


Id Minecraft & skype: JohnnoNonno
05/02/2014, 15:45LelixSuper ha scritto: Secondo me la crisi è un problema nella nostra mente e di quelli che abbiamo attorno, non un problema fisico; perchè (secondo me) la crisi reale non esiste.

Direi che esiste eccome. Tutte le prove sono nel primo messaggio. L'economia è così, non ci possiamo fare molto.
"È come se ci fossimo dimenticati chi siamo, Donald: esploratori, pionieri. Non dei guardiani."

"Un tempo per la meraviglia alzavamo al cielo lo sguardo sentendoci parte del firmamento, ora invece lo abbassiamo preoccupati di far parte del mare di fango."

- Cooper (Interstellar)
Mcinema tu sei maggiorenne vero?

inviato. (you don't say!!)
"A profund text goes here"
 
                                       
Grazie=REP
Se volete il vostro banner qui, scrivetemi un pm!


Id Minecraft & skype: JohnnoNonno
05/02/2014, 16:28MCinemaGamer ha scritto:
05/02/2014, 15:45LelixSuper ha scritto: Secondo me la crisi è un problema nella nostra mente e di quelli che abbiamo attorno, non un problema fisico; perchè (secondo me) la crisi reale non esiste.

Direi che esiste eccome. Tutte le prove sono nel primo messaggio. L'economia è così, non ci possiamo fare molto.
Quelle sono solo le conseguenze. E' come un'altalena, prima c'è il boom economico e dopo c'è la crisi, si alternano sempre...

05/02/2014, 16:30JohnnySoul ha scritto: Mcinema tu sei maggiorenne vero?

inviato. (you don't say!!)
Nope, non lo è Tongue
L'economia è un continuo ciclo benessere/crisi/benessere/crisi
L'italia prima dell'avvento di Mussolini era povera e tutti vivevano in campagna. Arriva Mussolini con un colpo di stato, il re lo incarica di governare l'Italia. Da quel punto in poi Benito punta sul consumismo interno, l'esportazione, l'edilizia. Costruisce e fa popolare intere città, crea il sistema fognario che possiamo vedere ancora oggi (anche se in molti tombini hanno cancellato il Fascio), dà al popolo un credo e quindi forza e unità. Dopo gli avvenimenti della Seconda Guerra Mondiale l'Italia è rasa al suolo, si ritorna a costruire senza sosta, la circolazione dell'economia cresce, migliora il benessere. Tutti i campagnoli vogliono scendono sulle coste e diventano pescatori, fanno bei guadagni e si costruiscono ville, si bonifica il terreno e si abbattono le pinete. Avendo costruito ormai dappertutto, non c'è più ricchezza di terreno edificabile e si blocca l'economia edile, a cui si unisce il debito di guerra e il denaro usato per salvare le banche, l'economia subisce un arresto e peggiora: con una riduzione della domanda di beni a causa del minore guadagno chi produce perde denaro aumenta i prezzi e arriva alla bancarotta, creando un circolo vizioso. Adesso ci sarà una risalita e una fine della crisi tra qualche anno.
05/02/2014, 16:30JohnnySoul ha scritto: Mcinema tu sei maggiorenne vero?

inviato. (you don't say!!)

Ho 15 anni... Non darmi del vecchio xD
"È come se ci fossimo dimenticati chi siamo, Donald: esploratori, pionieri. Non dei guardiani."

"Un tempo per la meraviglia alzavamo al cielo lo sguardo sentendoci parte del firmamento, ora invece lo abbassiamo preoccupati di far parte del mare di fango."

- Cooper (Interstellar)
capofantasma: no non è tutto edificato, una ricerca ISTAT ha infatti censito che l'80% ca. del territorio italiano è fatto di campi, elementi naturali e terreni inedificabili (montagne).
comunque no, il concetto di bolla azionaria è un concetto solamente economico. quello che dite voi della crisi/benessere altalenato è il semplice fatto che l'italia è un paese instabile ed equilibrato, e chi nasce e muore sul suo territorio è chi ama il barcollare di questa splendida nazione (non è l'italia che è brutta, sono gli italiani che sono nei sul suo bel viso).

(altre nazioni, come il belgio, vivono in un equilibrio perfetto, non hanno mai risentito della crisi tanto è forte la loro economia, però litigano per la loro identità nazionale)

inviato. (you don't say!!)
"A profund text goes here"
 
                                       
Grazie=REP
Se volete il vostro banner qui, scrivetemi un pm!


Id Minecraft & skype: JohnnoNonno
05/02/2014, 17:27JohnnySoul ha scritto: capofantasma: no non è tutto edificato, una ricerca ISTAT ha infatti censito che l'80% ca. del territorio italiano è fatto di campi, elementi naturali e terreni inedificabili (montagne).


Io ho parlato di terreno EDIFICABILE, non di tutto il territorio.


05/02/2014, 17:27JohnnySoul ha scritto: comunque no, il concetto di bolla azionaria è un concetto solamente economico. quello che dite voi della crisi/benessere altalenato è il semplice fatto che l'italia è un paese instabile ed equilibrato, e chi nasce e muore sul suo territorio è chi ama il barcollare di questa splendida nazione (non è l'italia che è brutta, sono gli italiani che sono nei sul suo bel viso).

Beh, io ho parlato di crisi economica, che è periodica, facendo come esempio l'ultimo secolo in Italia, l'ultima crisi si che si è sviluppato in America con il concetto che hai spiegato nel topic, ma è solo una parte di quella crisi che ha investito l'Europa, la crisi bancaria in Europa e l'investimento fallimentare per risollevare le banche sono date dalla crisi Americana, in Italia colpisce anche la crisi edile e il debito.
Il mondo rischia una grave crisi economica. Il cuore di questa crisi è l’Europa e in Europa l’Italia è l’anello debole. Perché l'Italia è al centro di questa crisi?
Tutto nasce da 3 grandi problemi: il debito dello Stato, il rallentamento della crescita economica e la credibilità del governo.
Tagliate (poco) le spese e aumentate (troppo) le tasse, ora si dovrebbe stimolare la crescita economica.
Ma come? Che cosa possiamo fare per uscire da questa situazione? Le ricette, per fortuna, ci sono: si potrebbe favorire le liberalizzazioni, fare tagli mirati alle tasse, stimolare la ricerca, e una rivoluzione del popolo. Wink
05/02/2014, 18:39_Artifex_ ha scritto: Il mondo rischia una grave crisi economica. Il cuore di questa crisi è l’Europa e in Europa l’Italia è l’anello debole. Perché l'Italia è al centro di questa crisi?
Tutto nasce da 3 grandi problemi: il debito dello Stato, il rallentamento della crescita economica e la credibilità del governo.
Tagliate (poco) le spese e aumentate (troppo) le tasse, ora si dovrebbe stimolare la crescita economica.
Ma come? Che cosa possiamo fare per uscire da questa situazione? Le ricette, per fortuna, ci sono: si potrebbe favorire le liberalizzazioni, fare tagli mirati alle tasse, stimolare la ricerca, e una rivoluzione del popolo. Wink



Il copia-incolla è una bruttissima cosa, elimina l'originalità e il ragionamento necessario per esporre un'opinione
-_-"
1 utente apprezza questo post
Calma! .-.
Non sapevo che dire Wink
Discussioni simili
Risposta di ItzTacos
05/12/2018, 16:28
 
[Domanda] La differenza
Risposta di Bigga
28/11/2018, 13:23
Risposta di Bistecca12
11/09/2018, 13:52
Risposta di Davidebic_
25/08/2018, 11:46

Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)