Il governo turco: “Minecraft è troppo violento”


Minecraft dovrebbe essere vietato. È la decisione del governo turco, espressa dopo un mese di indagini del Ministero per le Politiche Familiari e Sociali.

Un tribunale turco ha acquisito il materiale e l'opinione del ministero e inizierà a breve la procedura per stabilire come e se vietare Minecraft sul territorio turco. A motivare questa decisione sarebbero i contenuti "troppo violenti" del videogioco, dopo che un libro sul gioco è diventato un best-seller per bambini nel paese.

Although the game can be seen as encouraging creativity in children by letting them build houses, farmlands and bridges, mobs [hostile creatures] must be killed in order to protect these structures. In short, the game is based on violence.

Sebbene il gioco possa essere visto come incoraggiante per la creatività dei bambini permettendo loro di costruire case, coltivazioni e ponti, i mobs [creature ostili] devono essere uccisi per proteggere queste strutture. In breve, il gioco è basato sulla violenza.

Rapporto dell'indagine – Via Hürriyet Daily News

Secondo l'indagine, i bambini potrebbero confondere il mondo virtuale con quello reale, e quindi inizare a torturare animali, incosci del dolore che infliggono. Inoltre ritiene la componente multi player come uno stimolo al bullismo per via digitale. Il gioco inoltre, dichiara il ministero, potrebbe fare isolare dalla società i ragazzini, creando una specie di dipendenza.

Notch ha commentato così la notizia:

 

 

Sebbene alcuni politici locali abbiano già espresso il loro disaccordo con questo eventual provvedimento, le statistiche dimostrano che il governo turco non ha mai avuto la mano leggera con la censura: si parla di almeno 67.000 siti bloccati e censurati nel paese.





Ti è piaciuto l'articolo? Allora segui Minecraft ITALIA su Facebook e Twitter per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità di questo gioco.
Informazioni su

Moderatore, programmatore ed essere umano. Scrivo su Minecraft ITALIA e sui social. Gioco a Minecraft dalla ormai lontana 1.4, sempre alla ricerca di notizie interessanti da pubblicare!