Minecraft per insegnare le scienze


Spesso Minecraft viene usato a scopi educativi con ottimi risultati, l'ultima trovata è del Camp Cobe YMCA, un campo estivo nei dintorni di New York, che ha tenuto da poco la sua prima lezione MinecraftEdu.

MinecraftEdu è una versione di Minecraft creata da TeacherGaming con l'approvazione della Mojang per facilitare l'uso di Minecraft negli ambienti educativi e didattici. Nei campi estivi ha avuto un successo enorme, le statistiche fornite parlano di circa 50 organizzazioni nel nord america per un totale di 100 campi estivi che fanno uso di MinecraftEdu.

L'obbiettivo dell'iniziativa è avvicinare I ragazzi all'ingegneria e alla scienza. Dopo un periodo di pratica, in cui si imparano le basi del gioco (muoversi, spaccare e piazzare blocchi, usare la chat, entrare in un server…), gli studenti ricevono degli obbiettivi, come costruire un ponte o un rifugio, il più possibile attinete alla realtà. Attraverso queste costruzioni gli istruttori spiegano le basi fisiche, matematiche e tecnologiche che permettono, nella realtà, la costruzione di esse.

Il direttore del campo, Gifford-Smith, è rimasto impressionato dal successo dell'iniziativa, che vede liste di attesa di 30 bambini per lezione. Inizialmente era scettico, ma gli è bastato passare pochi minuti con il figlio a giocare a Minecraft per cambiare idea.

Insomma, un successo su tutta la linea: i bambini imparano divertendosi e qualche genitore si è convinto finalmente del fatto che I videogiochi non sono sempre inutili o dannosi, ma che possono invece appassionare i ragazzi allo studio.

//Cosa ne pensi dell'iniziativa? Piacerebbe anche a te frequentare un campo estivo del genere? Faccelo sapere nei commenti!





Ti è piaciuto l'articolo? Allora segui Minecraft ITALIA su Facebook e Twitter per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità di questo gioco.
Informazioni su

Moderatore, programmatore ed essere umano. Scrivo su Minecraft ITALIA e sui social. Gioco a Minecraft dalla ormai lontana 1.4, sempre alla ricerca di notizie interessanti da pubblicare!