Sponge: il nuovo Bukkit?


Mentre Bukkit non accenna a rialzarsi e md_5, aggirati i problemi legali, annuncia per novembre una versione 1.8 di Spigot, nella comunità di Minecraft emerge un progetto simile, nato da poco dalle menti di sk89q, sviluppatore di World Edit/Guard, e blood, responsabile di MCPC+/Cauldron, insieme a membri di vari team e comunità di modding, come Forge, FTB, Spout e Bukkit: il suo nome è Sponge.

Cos'è Sponge?

La piattaforma Sponge. Dalle FAQs di Sponge

Sponge, per essere precisi, non è un server in sè, infatti è basato sul progetto Glowstone, nato subito dopo la "caduta" di Bukkit. Lo scopo che il progetto si prefigge è la creazione di una API (Application Programming Interface) che renda possibile la creazione di plugins e addirittura mods su un'unica piattaforma,  cercando di mantenere minimi i cambiamenti da effettuare per passare da una versione all'altra di Minecraft.

Su cosa funziona?

Schema dello sviluppo di Sponge. Dalle FAQs di Sponge

Sponge ha l'obbiettivo di essere compatibile e integrare tutto quello di cui i giocatori fin'ora hanno potuto usufruire separatamente, soprattutto delle mods e dei plugins. Le compatibilità che gli sviluppatori hanno pianificanto fin'ora sono:

  • Minecraft – Il gioco è importante
  • Forge e MCP – Le mods in multiplayer sono state un "tabù" per molti giocatori
  • Glowstone – Piattaforma server simile a Bukkit, la sua API fornirà le potenzialità dei plugins
  • Mojang API – Quando rilasciata, verrà integrata la API di modding ufficiale

Come funziona?

La compatibilità prevista per Sponge. Dalle FAQs di Sponge

Una delle features di Sponge che più piaciuta è che la API verrà strutturata in modo tale da non richiedere nessun o pochi aggiornamenti sia per le mods, grazie all'impegno del team di Forge, che per i plugins, che comunque già da Bukkit/Spigot hanno una ridotta necessità di aggiornamenti.

Sebbene la API non sia ancora uscita (è stata annunciata per novembre), dalle notizie arrivate fin'ora sembra che i plugins creati su Sponge potranno direttamente accedere alle mods, potendo quindi utilizzare i loro dati (per esempio, usare WorldEdit per piazzare una sfera di un blocco introdotto da una mod), e queste potranno accedere ai plugins, fornendo quindi una più ampia potenza, fin'ora mai avuta con Bukkit e Spigot. Questo è possibile grazie alla diretta implementazione di Forge, con cui il team di Sponge sta lavorando a stretto contatto, e, in futuro, delle API di Mojang. Purtroppo, a causa dei troppi rischi di sicurezza, non verrà permesso il download automatico delle mods dal server, che quindi dovranno essere installate manualmente dall'utente.

Cosa cambierà?

  • Per i giocatori: in un primo momento niente, con il passare del tempo e con l'adattamento all'uso delle mod, il gameplay multigiocatore verrà sostanzialmente modificato e l'esperienza di gioco migliorata
  • Per i gestori dei server: qualche cambiamento, magari la rinuncia ai classici plugin Bukkit, prezzo da pagare per una piattaforma più avveniristica e avanzata, che porterà anche dei vantaggi dal punto di vista dell'amministrazione
  • Per gli sviluppatori: il passaggio da Sponge a Bukkit dovrà essere principalmente una questione scaramantica, lasciare la storica piattaforma sarà facile, data la somiglianza delle due API, con la differenza della potenza che Sponge fornirà rispetto a Bukkit.

In sostanza, secondo sk89q, storico e famoso sviluppatore minecraftiano, Sponge può diventare il Bukkit del  futuro, portando parecchi vantaggi alla comunità, che compenseranno in breve tempo i disagi causati dal cambiamento. E tu cosa ne pensi? Faccelo sapere nei commenti!

Per saperne di più





Ti è piaciuto l'articolo? Allora segui Minecraft ITALIA su Facebook e Twitter per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità di questo gioco.
Informazioni su

Moderatore, programmatore ed essere umano. Scrivo su Minecraft ITALIA e sui social. Gioco a Minecraft dalla ormai lontana 1.4, sempre alla ricerca di notizie interessanti da pubblicare!